Guide sulle spese detraibili sulla casa

Torna alla home-pageinterior desing trapanicasa ecologica
ceramiche vultaggio valdericeservizi per l'ediliziaceramica in provincia di trapaniaziende ceramicalavori in ceramica
esclusivista ceramica santagostino
ceramica bardelli

Guide alle Detrazioni Fiscali e IVA agli interventi sulla CASA

Le recentissime ed estremamente importanti novità che hanno interessato la detrazione fiscale legata agli interventi di recupero del patrimonio edilizio ( dal 36% al 50% ), sul risparmio energetico ( 55% ) nonchè sulle modalità applicative delle aliquote IVA ridotte nel settore dell’edilizia, ci hanno portato a pubblicare sul nostro sito e mettere a disposizione dei nostri utenti queste GUIDE, che vi aiuteranno a capire gli interventi agevolati, gli adempimenti, le norme e le interpretazioni.

 

Eccovi un compendio – sintetico ma sufficientemente esaustivo – delle “istruzioni per l’uso” relative alla detrazione fiscale del 55%, una delle agevolazioni più importanti attualmente applicabili nel settore dell’edilizia, relativa alle spese concernenti interventi legati al risparmio energetico.

A seguito delle novità introdotte dal decreto legge n. 83/2012 (convertito con legge n. 134/2012) la detrazione del 55% è stata prorogata fino a tutto il 30 giugno 2013. In assenza di ulteriori proroghe, a partire dal 1° luglio 2013 gli interventi presi in considerazione ai fini del 55% potranno fruire della detrazione 36% e si renderanno quindi applicabili le regole previste per questo incentivo fiscale (vedi guida ANGAISA “Istruzioni per l’uso – Detrazione fiscale 36% - 50%”).

Le recenti ed importanti novità che hanno interessato la detrazione fiscale legata agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, che dopo essere stata stabilizzata e resa permanente ( quindi senza più necessità di ripetute proroghe ), la misura della detrazione fiscale è stata portata dal 36% al 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 fino a tutto il 30 giugno 2013, raddoppiando il limite massimo di spesa sul quale la detrazione deve essere calcolata ( si è passati da 48.000 a 96.000 euro per unità immobiliare ).

L’ambito applicativo di questa importante agevolazione si sovrappone, in alcuni casi, a quello preso in considerazione dell’altra importante detrazione fiscale attualmente in vigore nel comparto edilizio, quella del 55% sugli interventi di riqualificazione energetica che, salvo ulteriori proroghe, resterà in vigore fino al 30 giugno 2013;

“Istruzioni per l’uso”, dedicate alle modalità applicative delle aliquote IVA ridotte nel settore dell’edilizia, e fa riferimento quindi alle casistiche, ormai consolidate, che prevedono le specifiche agevolazioni fiscali nel settore dell’edilizia, privilegiando gli aspetti di immediato interesse per la generalità delle aziende associate, cioè quelli concernenti la cessione dei “beni finiti”.

A tale proposito, segnaliamo che l’unica novità di rilievo intervenuta negli ultimi anni riguarda la disposizione, contenuta nella manovra finanziaria 2010, che ha reso permanente il “regime agevolato” (aliquota IVA 10%) previsto per le prestazioni di servizi relativi alla manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzate su immobili a prevalente destinazione abitativa privata.

servizi edilizia e imprese edili Informazioni Casa Ecologica Guida Spese detraibili per la casa